CHI SIAMO

CONSIGLIO DIRETTIVO

 

Presidente:  

Oreste Ghidini

  

Vice Presidente:

Alberto Benciolini

Manola Campagnari

 

Direttore Artistico:

Romildo Grion

  

Segretario:

Leopoldo Picotti

 

Consiglieri:

Sergio Carugno

Carlo Arduini

Luca Reale

Pegoraro Roberto

 

REVISORI DEI CONTI

Arnaldo Caprara

Lionello Campagnari

Fernanda Torsi Silletti

La società Amici della Musica di Verona è la più antica fra le associazioni concertistiche cittadine. La fondazione risale al 4 aprile 1909, quando alcuni appassionati di musica (L. Amistà, G. Bisoffi, G. Fiorio, R. Galli, E. de Marchesetti, G. Pellicari, U. Scudellari, G. Stegagno, V. Zorzi) diedero vita alla prima società musicale veronese con attività stabile. Alla presidenza fu eletto Erminio de Marchesetti, cui in seguito sarebbero succeduti Umberto Boggian, Federico Federici, Francesco Benciolini e Guido Begal. L’attività musicale iniziò il 25 aprile 1909 con un concerto del Quartetto Abbiate nel salone Sanmicheli di Castelvecchio, che dagli anni Venti al secondo dopoguerra divenne la sede principale dell’associazione. Altissimo e immediato il consenso del pubblico: dall’iniziale cinquantina di soci si passò infatti in un paio d’anni a quasi ottocento abbonati. Fra i nomi dei grandi concertisti che suonarono a Verona durante i primi quarant’anni di attività vanno ricordati almeno quelli della clavicembalista Wanda Landowska, del violoncellista Gaspar Cassadò, dei pianisti Wilhelm Backhaus, Arthur Rubinstein, Edwin Fisher, Walter Gieseking, Wilhelm Kempff, Arturo Benedetti Michelangeli, del chitarrista Andrés Segovia. Negli anni Sessanta, grazie a una programmazione artistica di alto livello che coincideva con condizioni particolarmente favorevoli alla diffusione della cultura musicale, il numero dei soci oltrepassò il migliaio, con la conseguente necessità di spostare i concerti dal Salone di Castelvecchio al più capiente Teatro Nuovo. Nella seconda metà del Novecento gli Amici della Musica chiamarono a Verona i nomi più importanti del concertismo internazionale: i pianisti Nikita Magaloff, Friedrich Gulda, Géza Anda, Claudio Arrau, Alfred Brendel, Svjatoslav Richter, Vladimir Askenazij, Martha Argerich, Paul Badura-Skoda, Maurizio Pollini, il duo Kontarsky, gruppi strumentali come I Solisti Veneti, il Quartetto La Salle, il Quartetto Italiano, i violinisti Igor Ojstrakh, Salvatore Accardo e Uto Ughi, il chitarrista Alirio Diaz, l’arpista Nicanor Zabaleta, il flautista Severino Gazzelloni, il clavicembalista Gustav Leonhardt. Soprattutto dagli Anni Settanta sono stati valorizzati i contenuti culturali della programmazione, grazie a concerti monografici a tema, ad esecuzioni integrali di importanti corpus del repertorio strumentale e all’inserimento in cartellone di composizioni contemporanee. (da CARLO BOLOGNA, LAURA OCH, PAOLO RIGOLI, Ottant’anni di vita musicale a Verona. Gli Amici della Musica, Fondazione Cassa di Risparmio di Verona Vicenza Belluno e Ancona, Verona 1993)

TITOLARI DI INCARICHI AMMINISTRATIVI ED ARTISTICI DI VERTICE SOCIETA' AMICI DELLA MUSICA

DOTT. ORESTE GHIDINI
Presidente, Legale Rappresentante
Nel 1959 ha conseguito la laurea con lode in Medicina e Chirurgia all’Università di Padova.
 Nel 1981 diventa Primario di Medicina Interna  in due ospedali della Provincia di Verona sino al 2001, quando viene messo in quiescenza per raggiunti limiti di età. Dal 2004 al 2009 assume la Direzione Sanitaria della Casa di Cura “Villa Lieta” di Verona. Per molti anni ha svolto attività didattica  nella  Scuola per Infermieri professionali degli stessi Istituti Ospedalieri di Verona  nonché nelle  Scuole di Specializzazione  jn Gastroenterologia e Igiene e Medicina Preventiva della Facoltà di Medicina dell’Università di Verona.
Attualmente tiene dei corsi di  “Introduzione alla Medicina” all’Università della Terza Età e del Tempo Libero struttura culturale del Comune di Verona. E’ autore di oltre cento pubblicazioni scientifiche in riviste nazionali e internazionali.
Studi ed attività musicali
Nel 1946 inizia lo studio del violoncello presso l’allora Civico Liceo Musicale di Verona ( ora Conservatorio di Musica F.E.Dall’Abaco ) proseguendolo per oltre un decennio. Successivamente ha suonato in quartetto per oltre trenta anni in teatri, scuole, salotti privati ed anche teatri. Nel 1985, Anno Europeo della Musica entra a far parte dell’Orchestra da Camera “Città di Verona “ con la quale ha partecipato a concerti in Italia ( Conservatorio di Milano,Chiesa del Carmine di Brescia, Duomo di Legnago, ) ed Austria ( Mozarteum di Salisburgo, Chiesa dei Frati Minori di Vienna)  con musiche di Antonio Salieri nel 150 ° della nascita).
INCARICO SVOLTO A TITOLO GRATUITO
Nomina assegnata dal Consiglio Direttivo in data 11 maggio 2016

PROF. ROMILDO GRION
Direttore Artistico

Romildo Grion, già titolare della cattedra di Corno presso il Conservatorio Statale di Musica “Giuseppe Tartini” di Trieste sino al 1989 e successivamente  nel Conservatorio Statale di Musica “Evaristo Felice Dall’Abaco” di Verona. Solista e camerista di fama negli anni 70/80, già Primo Corno dell’Orchestra dell’Arena di Verona sino al 1993 è stato componente e segretario per due mandati della Commissione Artistica dell’Orchestra dell’Arena di Verona. Vanta una lunga e articolata esperienza organizzativa ed amministrativa in ambito didattico e artistico. E’ stato membro del Consiglio d’Istituto e del Consiglio Accademico del Conservatorio di Verona e, per due mandati, componente del Consiglio d’Amministrazione dello stesso istituto. Già vice Direttore e coordinatore della Didattica, è stato promotore e organizzatore dell’Attività Artistica del Conservatorio di Verona per sedici anni, realizzando, fra l’altro, stagioni concertistiche, attività editoriali, trasferte internazionali e produzioni discografiche, perfezionando numerose convenzioni con enti e istituzioni di formazione e di produzione musicale. Fra i promotori del progetto “Disegnare Musica” e poi della rete “Verona una città per la musica” si è impegnato nella sensibilizzazione di opinione pubblica e istituzioni sulla valenza educativa dell’approccio precoce allo studio della musica. Ideatore e promotore, negli anni novanta, del movimento delle Associazioni “Amici del Conservatorio” in molti conservatori Italiani, è stato altresì ideatore di Orphéus Project (da una terapia per la musica a una terapia con la musica), un progetto di ricerca applicata che, a partire dal 2001 e in collaborazione con l’Università degli Studi di Verona, indaga i rapporti fra medicina e musica. E’ stato Direttore e responsabile del Corso Biennale di Specializzazione in Musicoterapia progettato in tale ambito e autorizzato dal D.M 484 del 2005, nonché direttore del Dipartimento Sperimentale di Musicoterapia attivato nel 2007, dipartimento che si è particolarmente distinto nella ricerca, nell’attività editoriale e nella promozione dell’attività artistica nella relazione d’aiuto.      

INCARICO SVOLTO A TITOLO GRATUITO
Nomina assegnata dal Consiglio Direttivo in data 11 maggio 2016

ALTRI ORGANI COLLEGIALI:

CONSIGLIO DIRETTIVO
Alberto Benciolini, Manola Campagnari, Leopoldo Picotti, Romildo Grion, Sergio Carugno, Luca Reale, Carlo Arduini
INCARICO SVOLTO A TITOLO GRATUITO
Nomina conferita per elezione dall'Assemblea Ordinaria dei Soci il 28 aprile 2016

REVISORI DEI CONTI
Arnaldo Caprara, Lionello Campagnari, Fernanda Torsi Silletti
INCARICO SVOLTO A TITOLO GRATUITO
Nomina conferita per elezione dall'Assemblea Ordinaria dei Soci il 28 aprile 2016

STUDIO GALLO
Nomina conferita dal Legale Rappresentante in data 

STUDIO CONSULENZA DEL LAVORO RAG. MARIO SAVOIA
Nomina conferita dal Legale Rappresentante in data 10 maggio  2000

 

CONTRIBUTI PUBBLICI E PRIVATI ANNO 2017:

Considerato  

- che gli enti che intrattengono rapporti economici con le Pubbliche Amministrazioni e/o con le società e/o enti da queste controllati sono tenuti a pubblicare, entro il 28 febbraio dell’anno successivo, sul proprio sito istituzionale le informazioni relative a sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque vantaggi economici di qualsiasi genere ricevuti nell’anno precedente che abbiano natura pubblica e che siano superiori a 10.000 euro

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI:

Euro 202,00 reintegro saldo anno 2016

Euro 41.114,50 saldo contributo FUS anno 2016 Art. 24

Euro 62.051,69 anticipazione contributo FUS anno 2017 Art.24

FONDAZIONE CARIVERONA:

Euro 35.000,00